Struttura organizzativa - Comune di Bareggio

Struttura organizzativa - Comune di Bareggio

Struttura Organizzativa del nostro Ente

Centrale Unica di Committenza

La C.U.C. è stata costituita tra i Comuni di Cornaredo, Settimo Milanese, Bareggio ed Arluno, mediante apposita convenzione, per l’acquisizione di beni, servizi e lavori per importi a base d’asta pari o superiori alla soglia comunitaria.

Servizio Programmazione e Controllo (ufficio di staff)
Supporto alla programmazione del piano degli obiettivi strategici, gestionali e delle performance, individuazione di standard di prestazione dei servizi erogati, rapporti con il nucleo di valutazione, audit, controllo economico di gestione

Settore Affari Generali

Questo Settore è composto da:

Servizio Segreteria Generale : Attività di supporto agli organi di governo (Giunta e Consiglio Comunale) , gestione deliberazioni, attività contrattuale, gestione delle determinazioni, deposito regolamenti, archivio, protocollo, notificazioni e comunicazioni per convocazione organi (Consiglio e Giunta Comunale, Commissioni Consiliari), cerimoniale, gestione portineria, centralino e informazioni

Servizio Personale : Gestione amministrativa del personale e altri rapporti assimilati, programmazione del personale, relazioni sindacali, formazione, gestione del servizio civile e degli stage

Servizio Sistemi Informativi : Documento Programmatico della Sicurezza e privacy, gestione sistemi informativi e innovazione tecnologica, gestione del sito web

Ufficio Segreteria del Sindaco : Comunicazione esterna e rapporti con la stampa, gestione periodico comunale, eventi e manifestazioni

Servizi Demografici : Anagrafe, stato civile e elettorale

Settore Finanziario

Servizio economato, servizio ragioneria (bilancio, attività finanziarie e recupero crediti), gestione regolamenti contabili (e rapporti con relativa commissione consiliare), gestione entrate tributarie ed extra-tributarie, gestione partecipazioni societarie, reperimento fonti di finanziamento alternative, assicurazioni

Settore Territorio, Ambiente e Sportello Unico Attività Produttive

Servizio Urbanistica e Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP), edilizia privata, gestione dello sviluppo del territorio, tutela dell’ambiente, servizio commercio, gestione progetti locali e sovra-locali (Agenda 21), gestione progetti di eco-sostenibilità (tutela dell’ambiente, gestione delle relazioni con le associazioni ambientaliste)

Settore Patrimonio

Programmazione e gestione del patrimonio pubblico, servizio lavori pubblici, segnaletica stradale, servizi di pubblica utilità (servizi a rete, servizio igiene ambientale, verde pubblico, illuminazione pubblica, fognature), espropri

Settore Famiglia e Solidarietà Sociale

Politiche famigliari, politiche giovanili, pari opportunità, interventi in materia di gestione dei servizi sociali, assistenza anziani, minori, portatori di handicap, gestione rapporti con associazioni di volontariato e realtà del privato sociale socio-assistenziale, gestione dell’asilo nido, edilizia residenziale pubblica (bando, assegnazione, vendita e procedure di rilascio, gestione della Convenzione con ALER), Sportello affitto, Sportello lavoro

Settore Polizia Locale e Protezione Civile

Polizia stradale e viabilità, polizia giudiziaria in dipendenza funzionale dall'Autorità Giudiziaria, polizia commerciale, amministrativa ed edilizia, fiere, mercati, manifestazioni e attività economiche disciplinate dal Testo Unico sulla Pubblica Sicurezza, trasporto pubblico locale (gestione rapporti sovra comunali e con imprese), protezione civile

Settore Educazione Biblioteca e Sport

Gestione dei servizi scolastici (scuolabus, gestione della convenzione con Gemeaz per mense, diritto allo studio), gestione del centro estivo comunale e dei rapporti e delle convenzioni con altre realtà educative e ricreative estive, servizio biblioteca (funzionamento Biblioteca Civica e rapporto con la Fondazione per Leggere),  gestione impianti sportivi e relazioni con associazioni sportive, relazione con associazioni culturali.

Regolamento sull'ordinamento generale degli uffici e dei servizi

La cosiddetta “Riforma Brunetta” (d.lgs. n. 150/2009)  ha introdotto disposizioni per migliorare la produttività del lavoro pubblico, l’efficienza e la trasparenza delle pubbliche amministrazioni.
Allo scopo di misurare la produttività del lavoro pubblico è stato introdotto il “Ciclo di gestione della performance” che prevede un sistema integrato di programmazione, monitoraggio, valutazione e rendicontazione dell’attività dell’Ente. La definizione degli obiettivi e la rendicontazione delle attività sono già in essere da diversi anni negli Enti locali, la necessità di adeguare gli strumenti e le metodologie di lavoro alle nuove disposizioni normative rappresenta un’occasione per analizzare quanto è in vigore e individuare eventuali correttivi per delineare un sistema strutturato in grado di dare maggiore concretezza alla misurazione e valutazione della performance individuale e organizzativa.
Il Regolamento sull’ordinamento degli Uffici e Servizi delinea i principi generali dell’organizzazione e un rappresenta punto di riferimento  dell’intera organizzazione. Per la concreta attuazione della riforma è poi necessario rivedere anche alcuni regolamenti interni in basi ai criteri di autonomia, economicità ed efficienza dell’azione amministrativa, così da mettere l’ente nella migliore condizione necessaria per rispondere ai bisogni dei cittadini.

La Giunta Comunale, nell’ambito della propria potestà regolamentare  e nel rispetto degli indirizzi del Consiglio Comunale (delibera n. 140 del 20.12.2010), ha approvato il nuovo Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi (delibera G.C. n. 15 del 15.2.2011) in attuazione degli obiettivi della Relazione Previsionale e Programmatica 2011-2013: “Valorizzazione del Lavoro Pubblico e del Rapporto col cittadino per una Bareggio più efficiente”

Link

Pubblicato il 
Aggiornato il